Icaro

Icaro

Il sogno della libertà di andare dove nessun essere umano può andare a corpo libero, dove l’aria è più limpida ed il cilelo più blu. Spiega le sue deboli ali di cera e vola fino al sole per sfiorarlo, le ali si sciolgono e cade giù… tutti vogliono volare, ma quanti sono disposti a rischiare di farsi male, di cadere e a volte di ricominciare, e invece altri si accontentano solo di camminare…

A Creta il re Minosse aveva chiesto a Dedalo di costruire il labirinto per il Minotauro. Avendolo costruito, e quindi conoscendone la struttura, a Dedalo e suo figlio fu preclusa ogni via di fuga da Creta da parte di Minosse, poiché temeva che ne fossero svelati i segreti e vennero rinchiusi nel labirinto (tutto questo ultimo periodo manca della fonte: Apollodoro nel secondo secolo a.C. sostiene che Dedalo viene rinchiuso nel labirinto perché Minosse lo ritiene responsabile della “riuscita” di Teseo, che può tornare dal Labirinto grazie all’espediente del gomitolo che proprio Dedalo aveva suggerito. Non ci sono altre fonti nell’antichità che collocano Dedalo e Icaro imprigionati nel Labirinto. Ovidio nelle Metamorfosi non lo fa, Diodoro Siculo nemmeno). Per scappare, Dedalo costruì delle ali con delle penne e le attaccò ai loro corpi con la cera. Malgrado gli avvertimenti del padre di non volare troppo alto, Icaro si fece prendere dall’ebbrezza del volo e si avvicinò troppo al sole (nella mitologia Febo); il calore fuse la cera, facendolo cadere nel mare dove morì. Il padre arrivò sano e salvo in Sicilia dove costruì un tempio dedicato ad Apollo, in memoria del figlio Icaro.

Wikipedia font

ArtRage & iPad
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...